Magacia Islanda in 4X4

    Magacia Islanda in 4X4

Description

Collocata sulla dorsale medio atlantica, l'Islanda presenta una marcata attività vulcanica e geotermica, che ne caratterizza fortemente il paesaggio. L'interno consiste principalmente di un altopiano sabbioso desertico, montagne e ghiacciai, da cui molti fiumi glaciali scorrono verso il mare attraversando le pianure. L'Islanda possiede un clima temperato, relativamente alla sua latitudine, grazie alla corrente del golfo che ne consente l'abitabilità.

Version PDF

Jour par Jour

1° giorno .

Partenza dall’Italia con volo aereo e arrivo in terra d’Islanda in mattinata. Ritrovo con l’organizzazione. Una breve sosta a egilstadir poi partenza per la costa del sud, una facile pista tra antiche colate basaltiche, una curiosa successione di filoni vulcanici che creano un paesaggio surreale arrivo in un fiordo e breve visita di Diopivogur e del suo porticciolo. Nella tratta successiva Alftaj famosa per la presenza di colonie di cigni maggiori che qui nidificano in ampie lagune. Nel pomeriggio inizieremo a vedere il grande ghiacciaio vatnajokull, immense lingue che arrivano a sfiorare il mare nei pressi di Jokursarlon. Lo scenario tra iceberg e foche a caccia è di rara bellezza. Cena e pernottamento in campo.

2° giorno .

Sempre verso ovest incontreremo il famoso parco naturale di Skaftafell. Una breve visita ad una grotta nel ghiaccio e poi un mini trekking per visitare le cascate sfartifoss. Per i + volenterosi è possibile una passeggiata di 3 ore dove da una cresta sul ghiacciaio è possibile vedere una ampia porzione della costa e del ghiacciaio. Breve trasferimento a kirkiubayklastur (letteralmente Pavimento di chiesa). Cena e pernottamento in campo

3° giorno

Lakagigar è la meta mattutina, una vera chicca per gli appassionati di vulcanologia, qui è presente una delle colate più vaste della faccia del pianeta, un paio di secoli fa 90 fessure eruttive misero in posto 13 km cubi di lava in quasi un mese di attività. Nel pomeriggio pista per Landmannalaugar. Cena e pernottamento in campo.

4° giorno.

Landmannalaugar è una delle più suggestive località dell'isola, in una zona critica dell'isola a 2 passi dal monte Hekla, ricca di monti coloratissimi, questo posto è incastonato tra una recente colata che esploreremo in un mini trekking di 2\3 ore, geyser, fanghi bollenti e attività fumarolica faranno da cornice. Cena e pernottamento in campo.

5° giorno

Verso la mitica Geyser, non prima di avere aggirato il famigerato strato vulcano Hekla con una pista facile ma bellissima nella riserva naturale di Fijallabak. Sosta alle grandiose cascate Gullfoss, breve passeggiata per assaporare il loro respiro e poi qualche km l'ultima bellezza della giornata Geyser il padre di tutti i Geyser. Cena e pernottamento in campo.

6° giorno

Ultimo trasferimento verso ovest e visita della Storica Pingvellir, abbandoneremo almeno geologicamente la zolla europea per entrare sulla placca Americana, un passo simbolico ma che ha un precisa giustificazione geologica. Il lago e le sue sponde furo anche la sede del primo parlamento nella storia dell’uomo. Cena libera e pernottamento in guest house.

7° giorno

Visita della città, del centro storico, per chi lo desidera la blu lagoon, dove da una centrale geotermica è stato creato un posto esclusivo per la cura del corpo e della salute. Piscina in Islanda significa fare la pace con gli elementi e gli islandesi ne fanno un uso smodato, pu? essere un simpatico modo di conoscerli un po’. Cena e pernottamento in campo.

8° giorno

Partenza per i deserti artici centrali, lo Sprengisandue è un'immensa distesa di ciottoli e morene glaciali, prima di addentrarci nel cuore dell'isola una visita al posto più suggestivo, skignir, un lago craterico posto lungo una linea vulcanica dall' incredibile regolarità, sabbie nere e piste che percorrono una geologia unica tra vulcani e fiumi di ghiacciaio. Cena e pernottamento in campo.

9° giorno

Abbandoneremo la facile pista dello sprengisandur per una pista minore che, attraverso guadi e colate di lava conduce nelle propaggini più settentrionali del ghiacciaio Vatnajokull, Kiatuffel e il vulcano a scudo trolladinja precedono la grande piana proglaciale fatta di sabbie intrise d'acqua che ricordano degli immensi bagnasciuga il cui mare è per? fatto di ghiaccio, arrivo al parco dell’Askia. Cena e pernottamento in campo

10° giorno

Giornata dedicata alla visita dell’Askia, una località che ha conosciuto un passato di ghiaccio e fuoco, un canyon e le sue rocce ci sveleranno la storia di questo posto. La colata dell'askia è assai recente e permette di vedere forme congelate di fiumi di fuoco e caverne percorse da lave incandescenti. Viti e il suo lago caldo offriranno anche l'opportunità di un bagno caldo in un terreno glaciale (solo per coraggiosi). Cena e pernottamento in campo

11° giorno

Trasferimento alle coste del nord attraversando la mitica pista tra le pomici e il fiume jokulsa a fijollun, il canyon del fiume più impetuoso dell'isola fa davvero paura pensando che sporadicamente, durante le massime glaciali esonda invadendo il deserto circostante. Mivatn e i suoi crateri con la centrale di krafla e l'ultima colata uscita anche dai rubinetti delle case!!! Arrivo a Husavik. Cena e pernottamento in campo

12° giorno

Husavik, piccola cittadina di pescatori e balenieri, possibile una minicrociera per l'avvistamento dei cetacei e l'immancabile bagno in piscina per riprenderci dalle notti dei deserti centrali. Cena e pernottamento in campo

13° giorno

Partenza da Husavik e visita delle colonie di pulcinella di mare, delle scogliere di fossili e del canyon di Asbirgi e Hijodaklettar . Curiosità geologiche che animano tuttora le spiegazioni e versioni geologiche delle lave colonnari. Cena e pernottamento in campo

14° giorno

Dettifoss l'ultima grande cascata, la più grande e impressionante prima di avviarci attraverso la ring road alla spiaggia delle foche, vicini alla cittadina del nostro sbarco a Egilstaddir . Cena e pernottamento in guesthouse

15° giorno

Partenza per l’Italia.

Quote di partecipazione

€ 2.450,00 quota pax su mezzi dell’organizzazione

€ 2.550,00 quota pax su mezzi dell’organizzazione base 3 x auto


La quota comprende :


  • Volo aereo/r da Milano per Reykjav?k
  • Posto auto per la durata del tour
  • Toyota Hj100 di assistenza
  • Trattamento di pensione completa per tutta la durata del viaggio in Islanda, bevande incluse (tranne una cena libera)
  • Sistemazione in camere da 2 – 6 posti nelle guesthouse (2 notti), dove previsto
  • Presenza del nostro geologo per tutta la durata del viaggio
  • Presenza ed assistenza del nostro personale per tutta la durata del viaggio
  • Assicurazione medico-bagaglio (massimale € 8.000,00)

La quota non comprende :


  • Gli extra personali, le mance e tutto quanto non specificato sotto la voce “la quota comprende”
  • Tassa di entrata in Islanda
  • Carburante mezzi
  • Entrate alle piscine

  • Minimo 6 partecipanti

Itinéraire

Magacia Islanda in 4X4

Infos pratique

Demande de devis

raid quad désert maroc

Top